La Fisioterapia è utile nel recupero dei movimenti del corpo.

Sviluppo, recupero e mantenimento

 

La fisioterapia è una professione sanitaria che tratta lo sviluppo, il mantenimento e il recupero del movimento e delle funzioni meccaniche neurologiche del corpo umano durante la vita, specie in quelle circostanze in cui questi vengono compromessi da un trauma o una malattia, dall’età o da fattori ambientali.

Il termini più semplici, il fisioterapista è un professionista a cui rivolgersi in seguito a un trauma  per recuperare al massimo possibile le funzionalità dei tuoi muscoli e delle articolazioni.  

La fisioterapia dunque si occupa di studiare le funzioni, le strutture e i processi dell’organismo che permettono l’organizzazione dei movimenti, lavorando principalmente sugli aspetti posturali e sulle attività muscolari.

 

L’obiettivo della fisioterapia

 

L’obiettivo è offrire al paziente la massima qualità di vita possibile, col fine di prevenire le complicanze, eliminare il danno o, quando questo non sia possibile, contenere e prevenire l’aggravamento della problematica.

Le prime tecniche riabilitative di tipo fisioterapico nascono sul finire del XIX secolo, prendendo spunto dal progressivo avanzamento delle conoscenze ortopediche e neurologiche. Tuttavia, solo dopo la seconda guerra mondiale inizia a diffondersi un gran numero di metodi, ognuno portatore di una peculiare filosofia di trattamento riabilitativo, e rivolto a specifici ambiti riabilitativi (ortopedico, neurologico, cardio-respiratorio…).

Le applicazioni della fisioterapia sono innumerevoli, e vanno dalla prevenzione al sostegno, dalla valutazione alla riabilitazione, dalla rieducazione motoria e funzionale all’intervento in diversi ambiti sanitari e dello sport. La fisioterapia viene quindi applicata da una parte in ambito strettamente sanitario come forma di trattamento in caso di compromissione, deficit, disturbo dei progressi legati al movimento o dolore associati dovuti a lesione, trauma, malattia, oppure a fattori psico-ambientali (stress psicologico, errata educazione posturale personale e lavorativa…); dall’altra in ambito sportivo, ad esempio come prevenzione e trattamento dello stress muscolare, della fatica e riabilitazione post trauma.

 

Chi è il fisioterapista

 

Il fisioterapista è una figura sanitaria che ha compiuto un corso di laurea triennale nella Facoltà di Medicina e Chirurgia, acquisendo l’abilitazione a svolgere la professione presso strutture accreditate con il servizio sanitario nazionale e in studi privati.

Il fisioterapista assiste il paziente nel recupero funzionale per quanto concerne le menomazioni e le disabilità motorie, qualunque ne sia la causa. Applica quindi all’interno di un programma terapeutico le tecniche di base e speciali di esercizio terapeutico, rieducazione funzionale e motoria, rinforzo muscolare, mobilizzazione articolare e massoterapia.

Il termini più semplici, il fisioterapista è un professionista a cui rivolgersi in seguito a un trauma  per recuperare al massimo possibile le funzionalità dei tuoi muscoli e delle articolazioni.  

 


Forse ti interessa anche: