Cos’è l’Osteopatia

L’osteopatia è una medicina non convenzionale di tipo olistico, cioè tiene conto di tutta la persona.

Si propone infatti come valido approccio per numerose problematiche che riguardano l’ambito neuro-muscolo-scheletrico, ma anche quello viscerale, quello fasciale e quello cranio-sacrale.

Inoltre per poter tenere conto di tutta la persona, sono fortemente convinto che non sia possibile eliminare i fattori psicologici e ambientali: infatti la condizione in cui ognuno di noi si trova è determinata dal connubio tra tutte le caratteristiche personali e tutti i fattori esterni con cui si viene in contatto, come il tempo, l’ambiente di lavoro e quello famigliare.

Rispetto alla Fisioterapia che si concentra principalmente sull’aspetto sintomatico, l’Osteopatia come detto prende in considerazione il benessere fisico (e psicofisico) completo della persona.

Analogamente, sebbene in prima battuta si tenda a considerarne solo l’aspetto solido del corpo (ossa), spesso si parla di osteopatia fluidica, per ricordare l’importanza che la componente liquida ha nel determinare la nostra condizione di salute (fino al 75% componente acqua nel corpo umano).

Ciò detto, per capire meglio l’ambito d’azione dell’osteopata, vorrei tuttavia partire dalle problematiche specifiche che più accusano i miei pazienti:

–  la cervicalgia è il classico mal di collo, la “cervicale”, che affligge molte persone sia per cause traumatiche, come incidente stradale o colpo di frusta, sia per cause posturali, come il mantenimento della stessa posizione eccessivamente nel tempo (ad esempio chi lavora tutto il giorno davanti al computer) o il ripetersi di movimenti e sforzi particolari (ad esempio chi fa lavori logoranti o le neomamme);

–  il mal di testa, nausea, vertigini e giramenti di testa: questi sintomi non sempre sono accompagnati da dolenzie a livello cervicale, ma senza dubbio sono problematiche di notevole importanza per la loro influenza anche sulle attività più semplici della giornata;

–  la lombalgia è il mal di schiena, la “lombare”, che secondo l’organizzazione mondiale della sanità affligge almeno una volta nella vita l’80% della popolazione mondiale; le cause sono molteplici, e l’osteopatia può dare sollievo anche in quei casi in cui un’ernia del disco intervertebrale può arrivare a condizionare la quotidianità del soggetto;

–  la sciatalgia e pubalgia spesso, ma non necessariamente, sono collegate a problematiche della schiena, possono colpire sia giovani sportivi sia anziani sedentari;

–   i disturbi pre- e post-partum, è molto frequente che una donna in gravidanza soffra di alcuni fastidi, spesso a livello della schiena o del bacino; altrettanto succede dopo il parto, con la presenza spesso di difficoltà e dolori al pavimento pelvico; più in generale è evidente l’efficacia dell’osteopatia nell’affrontare diverse problematiche in ambito ginecologico, come ormai la letteratura scientifica ha ampiamente dimostrato;

–  lo stress psico-somatico, non sono da sottovalutare tutti quei disturbi che sono causati, totalmente o in parte, da problematiche legate all’ambiente in cui viviamo, come ad esempio lo stress lavorativo o la difficoltà di “gestione” di una famiglia numerosa: le difficoltà e l’ansia incidono notevolmente sul nostro stato di salute e sulla nostra condizione fisica; questo assolutamente non vuol dire avere la pretesa di curare malattie psicologiche anche importanti, come la depressione, ma semplicemente volere tenerle in considerazione;

–  i dolori articolari: l’osteopatia si propone come metodo per affrontare problematiche e dolori specifici di tutte le articolazioni del nostro corpo, dal gomito al ginocchio, dalla mano alla caviglia, etc…

–  i dolori addominali: spesso abbiamo disturbi di tipo viscerale e l’osteopatia può avere efficacia nell’affrontare disturbi di questo tipo, che spesso sono legati a tensioni delle strutture di sostegno e di protezione dei nostri organi interni, al rapporto con la componete strutturale del nostro corpo (ad esempio col diaframma o la colonna vertebrale);

–  l’ambito sportivo: l’osteopatia può essere di grande aiuto sia nel recupero a seguito di infortuni sia per ottimizzare la prestazione sportiva; ai giorni nostri i più grandi atleti di tutti gli sport sono seguiti da un osteopata;

–   l’ambito geriatrico, tutte le persone più in là con l’età possono rivolgersi all’osteopata per far fronte ai fastidi che il tempo ha evidenziato; spesso si sommano diversi disturbi, ed è fondamentale tenere conto di tutto per poter ritrovare il miglior stato di benessere possibile.

 


Forse ti interessa anche…